The Black Heepers

The Black Heepers
Tribute
Vai ai contenuti

Menu principale:

GIGGIONE

Questo è il soprannome coniato dagli elementi della band al suo ingresso in sala.
Ultimo strumento entrato nella famiglia dei Black Heepers , un memorabile Hammond M100 del 1963.
Una spinetta di tutto rispetto e che, con la modifica del "foldback", si può ottenere l'identico suono dei suoi fratelli maggiori console C3/B3.
Rigorosamente a valvole e reverbero a molla, ovviamente accoppiato con un clone leslie a valvole nella fattispecie un TREP anche lui datato 1980 ed appena rivalvolato dal grande Massimo di MAXCAL.
Come nota si può aggiungere che divenne famoso grazie al suo uso nel LIVE A POMPEI nel 1974 dei Pink Floyd.


THE BLACK HEPPERS


Gruppo  composto  da  appassionati   di lunga data degli Uriah Heep, un gruppo  hard  rock  anni '70 affine ai  piu' fortunati Deep Purple, di cui  non  hanno  mai  raggiunto  la fama, ma sicuramente eguagliato e forse superato la vena  compositiva  epica  ed   energica ,  con forte ispirazione classica.
I  membri del  gruppo hanno  atteso  anni per trovare musicisti  tecnicamente  adatti  e dotati  di   intensa  passione  per  il  gruppo ispiratore. Il gruppo si forma nel gennaio del 2008. Una volta insieme, hanno deciso di rappresentare  con  cura l'atmosfera  unica del gruppo e della loro epoca, nel suono nella strumentazione, nella immagine e nello  spirito.
La band nasce a Roma da una idea di Fabio, nel settembre del 2007 tastierista e componente in quel periodo dei NEVER BEFORE tributo Deep Purple. Era sempre stato difficile realizzare un tributo Uriah Heep in quanto era piu' facile essere richiesti come DP,durante le innumerevoli inserzioni di ricerca non aveva avuto che sporadiche e a volte anacronistiche risposte da parte di alcuni musicisti dell'interland romano pero` un giorno cambia qualcosa , trova sul sito "villaggio musicale" una inserzione vecchia di tre mesi di un cantante che cercava componenti per formare un tributo UH a Roma, non era mai capitato un cantante, (cuore del gruppo), questa volta forse era quella buona, era Diego cantante dei PERFECT STRANGERS tributo DP e con cui  aveva suonato insieme per un breve periodo. Luciano batterista grande amico e con cui suonava nella formazione Tributo Deep Purple cercava progressive rock anni "70. Lorenzo bassista anche lui una vecchia conoscenza, un anno e mezzo insieme in un gruppo acid-jazz voleva suonare qualcosa di stimolante infine Roberto chitarrista conoscitore dei grandi Uriah Heep , insomma era solo da incollare i pezzi . Tutti al pub HELSAPOPPIN, grande birra, grande progetto. Tutti d'accordo che sarebbe stata un bella avventura con della bella musica. Per appianare appuntamenti ed impegni musicali satelliti ci sono voluti un paio mesi perche` il progetto partisse. Restava solo provare in sala tutti insieme e vedere cosa usciva fuori.
La prima prova a gennaio 2008,  la seconda prova a Marzo , non c'e'`stato bisogno di dire altro. Quando congedati lavoro e famiglia la sera si entra in sala si ride, si beve, si suda e si suona. Anche se non piu nel fiore dell'eta` non sono appassiti , hanno solo perso i colori , ma il fiore e' tornato a brillare con l'unico colore , il nero.
Nascono cosi i ThE BlaCk FloWerS la cui eredita fluisce nel 2014 nei THE BLACK HEEPERS con i 3/5 dei fondatori
  
PS - Le nostre parrucche sono italiane e confezionate dalla grande Patrizia -  lia@epinet.it

ULTIMO AGGIORNAMENTO

01/11/2017
 
Torna ai contenuti | Torna al menu